Presbiopia

12079702_1503941273250828_639307888421718919_n

 

Se per leggere queste informazioni devi allontanarti un po’ dal monitor, forse devi sapere qualcosa di più sulla presbiopia, una perdita dell’efficienza visiva da vicino che si manifesta in genere dopo i 40 anni.

Per correggerla insieme ad altri disturbi visivi, esistono le lenti progressive, studiate per garantire una visione nitida a qualsiasi distanza.
Basta, quindi, fastidiosi cambi di occhiali: le lenti progressive integrano più tipi di correzione.
Scegli il tuo modello preferito e regalati una visione fluida e omogenea a qualsiasi distanza.

La presbiopia è una perdita dell’efficienza dell’apparato visivo da vicino.

Si manifesta in tutti i soggetti intorno ai 40 anni (età variabile a seconda dei diversi fattori) e si evidenzia con la difficoltà di mettere a fuoco oggetti da vicino e la tendenza ad allontanarli per ricercare una messa a fuoco migliore. Aumenta con l’età.

Per correggere la presbiopia esistono diversi strumenti:

  • Lenti a funzione dinamica per vicino. Ideali per tutte le attività lavorative. Mantengono in allenamento il tono accomodativo residuo, ritardando l’evoluzione del deficit.
  • Lenti progressive: Sono le lenti a maggiore efficacia specie quando si somma ad ametropie di base che interessano il lontano.
  • Lenti monofocali: Il classico “occhialino” da vicino che permette una visione ad una distanza fissa, ma va levato per mettere a fuoco oggetti lontani. È una soluzione di emergenza.
  • Lenti a contatto: Il mezzo di compensazione da usare in alternanza all’occhiale quando si vuol vivere in piena libertà.

Presso il nostro centro ottico puoi trovare le lenti oftalmiche Nakyma Link: lenti progressive personalizzate ad addizione interna, studiate appositamente per compensare questa ametropia.

Inoltre, ti offriamo l’opportunità di effettuare gratuitamente il Test dello Stress Visivo.